Nuova procedura di rimborso CAC per sfridi da autoproduzione di imballaggi

lunedì 20 dicembre 2021

Lo scorso 21 ottobre il Conai ha emanato una circolare contenente una nuova procedura di rimborso del Contributo Ambientale Conai per gli sfridi derivanti dal processo di autoproduzione/trasformazione dell’imballaggio. La nuova procedura entrerà in vigore dal 1° gennaio 2022 e per il primo anno di decorrenza della procedura (2022) il termine per l’invio della comunicazione preventiva prevista è il 31 dicembre 2021.

I beneficiari di tale nuova regolamentazione sono le aziende che acquistano materie prime o semilavorati da propri fornitori (a cui pagano il Contributo Ambientale Conai) per produrre imballaggi. I così definiti “autoproduttori” (ossia aziende che acquistano materie prime e materiali di imballaggio al fine di fabbricare e/o riparare gli imballaggi destinati a contenere le merci da esse stesse prodotte), che generano scarti durante la fase di trasformazione delle materie prime destinate a imballaggio, possono chiedere il rimborso del CAC per quelle quantità di sfridi che vengono indirizzate al recupero, gestite come rifiuti per essere smaltite o recuperate/riciclate oppure cedute (dall’autoproduttore), come sottoprodotti ad aziende per diventare altri prodotti diversi dagli imballaggi.

Circolare Conai 21.10.2021

AREA RISERVATA ESPOSITORI

Password smarrita?

PASSWORD SMARRITA?

`

GREENPLAST

Sito in aggiornamento


GREENPLAST

Website under update